martedì 26 novembre 2019

Bus gratis a Palermo

[Ci sono certe cose dove l'occhio femminile vede sempre più acutamente di cento occhi maschili. Gotthold Ephraim Lessing]  "Quattro passeggeri su dieci non pagano il biglietto e sono soprattutto questi che si lamentano del servizio di trasporto pubblico che offre Amat a Palermo.    Credo che soltanto chi paga il servizio può essere legittimato ad esprimere critiche". Lo ha detto nella sede di Ance Palermo, il presidente dell'Amat, l'azienda a partecipazione comunale dei trasporti pubblici, Michele Cimino, intervenendo ai lavori su 'La mobilità nelle aree metropolitane' delle Giornate dell'Economia del Mezzogiorno. "Stimiamo una perdita tra i 3,5 e i 4 milioni di euro all'anno, cifre che sono importanti per il nostro bilancio" ha sottolineato Cimino. Il presidente dell'Amat ha parlato anche del concorso per 100 autisti e della opportunità di mettere a punto "un tavolo di azione comune che si occupi di mobilità integrata e condivisa con Gesap, Amat, Sispi, Autorità portuale, Ance e Università". Autobus gratis a Palermo per chi è in regola con il pagamento delle tasse comunali. La proposta è stata avanzata dal sindaco Leoluca Orlando nel corso di un incontro con i sindacati per fare il punto sulla situazione delle società partecipate, che versano in una situazione finanziaria critica. Orlando ha chiesto all'Amat, la società che gestisce il trasporto pubblico in città, di fare una simulazione e di dargli quanto prima un report per capire la fattibilità dell'iniziativa.    La proposta è quella di garantire il trasporto pubblico gratuito a chi paga i servizi, cercando così di combattere l'evasione di tributi comunali, a cominciare dalla tassa sui rifiuti. La Tari ha infatti percentuali record di evasione: tra i residenti più di uno su tre è moroso, un dato ancora più alto riguarda gli esercizi commerciali. Ma già a Palermo si viaggia gratis visto che non ci sono i controlli, una tassa va pagata se il servizio viene fatto, caro il nostro sindaco, è giusto non pagare se il comune dimentica l’immondizia nei cassonetti. Dunque, la sua proposta è pura demagogia becera tanto per parlare inutilmente.

Nessun commento:

Posta un commento