giovedì 28 novembre 2019

13/12 stop di 24 ore Az

[Il mio grado di eleganza sta tra la piccola fiammiferaia e il tenente Colombo. Anonimo]  "Al momento una soluzione di mercato non c'è". Così il ministro per lo Sviluppo economico Stefano Patuanelli in audizione davanti alla commissione Industria al Senato sul dossier alitalia. "Non c'è una proroga al consorzio che si stava costituendo perché quella strada non c'è più", aggiunge.  "Stiamo valutando diverse opzioni con attenzione", spiega Patuanelli aggiungendo: "È  dieci anni che si tenta di privatizzare", osserva, tuttavia la compagnia "ha una dimensione che il mercato fa difficoltà ad accettare". Sciopero nazionale di 24 ore del trasporto aereo venerdì 13 dicembre. Lo hanno proclamato Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti e Ugl Trasporto aereo. Alla base della protesta, il perdurare della crisi di Alitalia, la situazione del comparto del trasporto aereo, per il quale i sindacati chiedono a tutte le aziende l'applicazione del contratto di settore, e il rifinanziamento del Fondo di Solidarietà del trasporto aereo.  "I commissari di Alitalia mi hanno garantito 34 tratte in più da Roma e Milano per Catania e Palermo, dal 20 dicembre e il 6 gennaio, per un totale di circa 5.822 posti compreso l'upgrade di 826 posti in 28 voli mattutini da Linate. Un aumento dell'offerta che avrà l' effetto di abbassare le tariffe". Lo ha riferito il viceministro ai Trasporti, Giancarlo Cancelleri, parlando del 'caro voli nell'isola' a un incontro alla Sac, la società che gestisce l'aeroporto internazionale del capoluogo etneo, riportato dal quotidiano La Sicilia. La compagnia aerea garantirà da e per Linate 16 tratte in più: 10 (1.328 posti) su Punta Raisi e 6 (752 passeggeri) su Fontanarossa; 18 i voli extra da e per Fiumicino: 8 (1.344 posti) su Palermo e 10 (1.572 passeggeri) su Catania."Abbiamo sempre detto che vogliamo prima vedere un'Alitalia ristrutturata, poi considereremo un investimento", ha ribadito l'amministratore delegato di Lufthansa, Carsten Spohr, smentendo, secondo quanto riporta l'agenzia Bloomberg, le indiscrezioni su un'iniezione di capitale fino a 200 milioni di euro nella compagnia italiana. Lufthansa, scrive ancora Bloomberg, avrebbe comunicato al governo italiano che la visione strategica per Alitalia è più importante che un'eventuale iniezione di capitale. "Preso atto della mancanza di significative evoluzioni" nelle problematiche rappresentate il 15 ottobre scorso, Atlantia "informa che allo stato non si sono ancora realizzate le condizioni necessarie per l'adesione della società al Consorzio finalizzato alla presentazione di un'eventuale offerta vincolante su Alitalia". Così la nota in cui si precisa che "resta in ogni caso ferma la disponibilità a proseguire il confronto per l'individuazione del partner industriale e per la definizione di un business plan condiviso, solido e di lungo periodo per il rilancio di Alitalia". 

Nessun commento:

Posta un commento