sabato 26 ottobre 2019

Sciocolà celebra lo sport

[Il giornalista è stimolato dalla scadenza. Scrive peggio se ha tempo. Karl Kraus] Una Ferrari monoposto F2004 interamente realizzata in cioccolato, un pallone di volley in cioccolato bianco nelle mani dello zar Ivan Zaytsev, una scacchiera da mordere per un torneo a punti, un Museo del Louvre del Cioccolato dove ammirare delle sculture ovviamente in cioccolato. Modena si prepara ad ospitare la seconda edizione di Sciocolà, il Festival del cioccolato quest’anno dedicato al mondo dello sport che dal 31 ottobre al 3 novembre animerà la città. 50 maestri cioccolatieri e pasticceri da tutta Italia faranno apprezzare e conoscere il cioccolato in tutte le sue declinazioni in più di 100 stand espositivi sparsi per il centro cittadino. La realizzazione in scala 1:1 della Ferrari (20 quintali di cioccolato) è un omaggio a Michael Schumacher nel suo cinquantesimo compleanno a opera del cioccolatiere Mirco Della Vecchia e del suo team di maestri cioccolatieri. Il Louvre del Cioccolato, invece, sarà opera dal cioccolatiere Stefano Comelli. Il Premio Sciocolà d’oro, conferito a una personalità che si è particolarmente distinta nel proprio campo, sarà assegnato al pallavolista Ivan Zaytsev, conosciuto come “lo Zar”. Verrà inoltre realizzato un casco in onore di Marco Simoncelli e donato alla fondazione che porta il suo nome. La manifestazione a ingresso libero è promossa da Cna Modena, organizzata da SGP Events in partnership con Acai, patrocinata dal Comune di Modena e dalla Regione Emilia Romagna, con il contributo della Camera di Commercio di Modena.   

Nessun commento:

Posta un commento