giovedì 28 febbraio 2019

Poroshenko ha scelto la libertà

[Il lavoro è la droga più diffusa. Vic Barlett] Il presidente ucraino Petro Poroshenko ha firmato la legge che introduce nella Costituzione ucraina gli obiettivi di integrazione nella Nato e nell'Ue.    La legge è stata firmata dal capo di Stato in Parlamento per il quinto anniversario della strage di Maidan.    La riforma costituzionale era stata proposta nei mesi scorsi dallo stesso Poroshenko, che punta a essere rieletto alle presidenziali del 31 marzo. Il presidente ucraino Petro Poroshenko ha incontrato il rappresentante speciale degli Usa per l'Ucraina Kurt Volker a bordo della nave della Marina americana Donald Cook, attraccata a Odessa. "La visita di oggi delle navi americane a Odessa - ha detto Poroshenko - è una chiara dimostrazione della cooperazione unica tra Kiev e Washington. È estremamente significativo - ha proseguito il presidente ucraino - che questo incontro con i nostri partner americani si sia svolto proprio a bordo del leggendario cacciatorpediniere Donald Cook, frequentatore assiduo delle acque del Mar Nero". Circa 500 persone, per lo più sostenitori del partito nazionalista Svoboda, si sono radunate davanti alla Verkhovna Rada (il Parlamento ucraino) chiedendo l'impeachment per il presidente ucraino Petro Poroshenko. I dimostranti sventolano bandiere del partito Svoboda e bandiere ucraine.

Nessun commento:

Posta un commento