martedì 7 agosto 2018

Nuova commissione su banche?

[Ama il signore dio tuo con tutto il cuore, con tutta la tua anima e con tutta la tua mente. Matteo 22:37] Il Movimento 5 Stelle chiede che sia istituita una nuova commissione d'inchiesta sulle banche.  E' stato depositato al Senato un disegno di legge a firma di tutti i senatori del gruppo, con l'obiettivo, spiega  Gianluigi Paragone, tra i primi firmatari, anche di "monitorare e scandagliare gli Npl, una delle criticità per i piccoli imprenditori, e per capire la genesi di certe sofferenze". Si tratta sempre di "una bicamerale, dovremmo riuscire a calendarizzarla già per metà settembre". Il Ministero dell'Economia ricorda che, a partire da novembre 2018, inizieranno a scadere i termini per l'esigibilità delle somme dei primi "conti dormienti" affluiti al Fondo Rapporto Dormienti nel novembre 2008. Al Fondo affluiscono somme inutilizzate relative a strumenti di natura bancaria e finanziaria, di importo non inferiore a 100 euro, non più movimentati dal titolare del rapporto o da suoi delegati - spiega il Mef - per un tempo ininterrotto di 10 anni decorrenti dalla data di libera disponibilità delle somme. Nella categoria dei "conti dormienti" rientrano quindi, non solo depositi di denaro, libretti di risparmio (bancari e postali), conti correnti bancari e postali, ma anche azioni, obbligazioni, certificati di deposito e fondi d'investimento nonché assegni circolari non riscossi entro il termine di prescrizione. Il Mef invita quindi "ad effettuare una verifica puntuale sull'esistenza di conti dormienti intestati a proprio nome o a nome di familiari" sulla banca dati Consap.

Nessun commento:

Posta un commento