lunedì 23 luglio 2018

S. Brigida di Svezia, mistica

Nasce nel 1303 nella città di Finstad, nella Svezia meridionale, non lontano da Uppsala. All'età di tredici anni è data in sposa al nobile diciottenne Ulf Gudmarsson. Hanno otto figli e il loro è un matrimonio felice. Divenuta vedova, la sua preghiera si intensifica e la sua vita cambia radicalmente. Nel 1346, a Wadstena, erige un monastero e dà vita all'ordine delle Brigidine. Dio la chiama ad essere mediatrice del suo amore e, quando il re Magnus Eriksson le dona una porzione delle sue terre, Brigida inizia la fondazione religiosa. Per la sua congregazione di suore elabora una regola che costituisce un'integrazione di quella agostiniana. Col sostegno della figlia Caterina, che le rimane sempre accanto, si adopera con tutte le forze per far conoscere la sua opera che, nel 1370, viene approvata da Papa Urbano V. Brigida muore il 23 luglio 1373, di ritorno da un pellegrinaggio in Terra Santa; per questo l'iconografia la ritrae come pellegrina, con bastone e borraccia. Ma è anche raffigurata come scrittrice, quindi con la penna in mano, per aver trascritto ciò che il Signore le comunicava nei misteriosi incontri spirituali. Altri santi: S. Giovanni Cassiano, S. Liborio, B. Cunegonda.

Nessun commento:

Posta un commento