sabato 29 luglio 2017

Ryanair contro Google

[Possa io fare della mia vita qualcosa di semplice e diritto, come un flauto di canna che il Signore riempie di musica. Rabindranath Tagore] Il direttore marketing del vettore irlandese Jacobs si scaglia contro la politica dei risultati sponsorizzati sul motore di ricerca numero uno al mondo: "Vanno fermati, i player del mercato turistico smettano di alimentare questo nonsense" Google? E’ “arrogante” e l’industria del turismo dovrebbe essere “più coraggiosa” e “non regalare soldi” al motore di ricerca. A parlare è il direttore marketing di Ryanair Kenny Jacobs, che ha spiegato come “noi di Ryanair non spendiamo un solo centesimo per l’indicizzazione su Google”. I motivi di tale atteggiamento? Jacobs ha spiegato che “se si cerca Ryanair su Google, i primi risultati di ricerca riportano ai portali di eDreams e Opodo ‘travestiti’ da Ryanair”, grazie ai risultati sponsorizzati. “E’ un vero e proprio nonsense – ha continuato Jacobs - e Google deve essere fermata: è solo questione di tempo prima che una corte in Europa agisca e costringa il motore di ricerca a cambiare modello di business, e i tribunali di Amburgo e Berlino stanno indicando la via, con le loro decisioni contro il gigante di Mountain View. Abbiamo anche un ricorso pendente all’Alta corte irlandese”. “Tutti continuano a inserire monete dentro la macchinetta di Google – ha continuato Jacobs - e questa mancanza di coraggio da parte dei player del travel business mi confonde e mi sconforta: e se chiedi conto a Google di questo atteggiamento, ti rispondono ‘non siamo noi, è il Mago di Oz’, come se si trattasse di una religione. Invece non lo è, è solo un algoritmo  codificato in modo da massimizzare i ricavi per loro”. Cosa si può fare? “Smettere di alimentare economicamente questo modello, e non dipendere da Google per alimentare il proprio traffico web”. Infine, Jacobs fa un esempio significativo: “L’altra sera ho cercato ‘cibo Thai’ su Google dal mio telefono: ebbene, tra i primi 10 risultati non c’era un solo ristorante thailandese".

Nessun commento:

Posta un commento