domenica 23 luglio 2017

Russia e Iran sotto embargo

[La cacocciula si mancia a fogghia a fogghia. Il carciofo si mangia foglia a foglia. Frase siciliana] L'amministrazione Trump ha imposto nuove sanzioni nei confronti di 18 in tutto fra individui e gruppi iraniani per attività non legate al programma nucleare. Lo scrive la Associated Press. Fra le nuove sanzioni imposte dall'amministrazione americana a individui e gruppi iraniani, il dipartimento di Stato in particolare individua due gruppi associati con il programma balistico di Teheran. Il dipartimento del Tesoro include invece sette gruppi e cinque individui associati ai militari iraniani e in particolare alla Guardia Rivoluzionaria, oltre a tre individui che segnala vicini a un gruppo dedito alla criminalità organizzata. La Casa Bianca cambia idea e indica il suo sostegno ad un irrigidimento delle sanzioni verso la Russia, come previsto da un disegno di legge su cui è stato raggiunto un accordo bipartisan. Lo conferma la portavoce della Casa Bianca, Sarah Sanders. Parlando alla Abc News, Sanders ha precisato che gli aggiustamenti apportati al testo hanno fatto sì che il presidente Donald Trump superasse le sue perplessità. Ieri leader repubblicani e democratici al Congresso avevano reso noto di aver raggiunto un accordo su un pacchetto di nuove sanzioni verso Mosca da adottare come punizione per le presunte interferenze nelle elezioni americane del 2016 e per le sue aggressioni militari in Ucraina e Siria, con il rischio di innescare uno showdown con l'amministrazione Trump determinata alla cautela (e particolarmente rischioso per il presidente Trump in un momento di particolare pressione dovuta agli sviluppi sul 'Russiagate' ndr). Per questo l'apertura espressa dalla portavoce della Casa Bianca costituisce un rapido e inatteso cambiamento di scenario: "L'amministrazione è d'accordo con l'essere duri verso la Russia, particolarmente nell'adozione di sanzioni - ha detto Sarah Huckabee Sunders - il testo originario era scritto male, ma siamo stati capaci di lavorare con Camera e Senato per apportare i cambiamenti necessari".

Nessun commento:

Posta un commento