sabato 24 giugno 2017

Tutte le bugie di Trump

[Pigghi cu lì mano e renni ci li perdi. Prendi con le mani e rendi con i piedi. Detto siciliano] Cinque mesi fa Donald Trump da un palco della Boeing in sud Carolina aveva promesso di proteggere i posti di lavoro negli Stati Uniti, cinque mesi dopo l'azienda che produce i '787 Dreamliner' ha annunciato che manderà a casa non meno di 200 persone. "La nostra concorrenza è inarrestabile - ha detto la Boeing in un comunicato ufficiale - e il nostro compito come azienda è di ridurre i costi per essere più competitivi. Offriremo degli strumenti a coloro che saranno interessati dal licenziamento per trovare un altro lavoro". La visita allo stabilimento in Sud Carolina fu la prima di Trump da presidente al di fuori dell'area di Washington. "Siamo qui oggi - aveva detto - per celebrare l'ingegneria e l'industria manifatturiera americana. E i posti di lavoro sono la ragione principale per cui sono qui davanti a voi come presidente, non vi deluderò mai!". Già  lo scorso dicembre la Boeing tuttavia aveva annunciato un taglio dei posti di lavoro nel 2017 a causa del calo della domanda.   'The liar in chief', un bugiardo al comando. Il New York Times ha catalogato in maniera dettagliata tutte le ''palesi bugie'' che Donald Trump ha detto dal giorno del suo giuramento ed insediamento alla Casa Bianca: una al giorno - si sottolinea - nei primi 40 giorni. Non scordando come l'ascesa politica del tycoon è stata costruita proprio su una bugia: Barack Obama non è nato in America. Quella di Trump viene definita una situazione ''senza precedenti per un presidente degli Stati Uniti''. Perché se tutti i presidente hanno sempre cercato di nascondere qualche verità - scrive il Nyt - ''nessun altro presidente ha cercato di creare un'atmosfera nella quale la verità diventa irrilevante''.
 

2 commenti:

  1. L'attore statunitense Johnny Depp scherza con il pubblico del festival musicale di Glastonbury e allude all'assassinio di Donald Trump: giunto all'annuale manifestazione nel sud dell'Inghilterra per presentare il suo film del 2004 The Libertine, Depp ha detto che il presidente americano "ha bisogno di aiuto", aggiungendo che "ci sono molti luoghi oscuri dove (Trump) potrebbe andare". E poi: "Non sto insinuando niente. A proposito, questo finirà sulla stampa e sarà orribile, ma quando è stata l'ultima volta che un attore ha assassinato un presidente?". Il 54enne protagonista della serie Pirati dei Caraibi ha tenuto a precisare di non essere un attore, ma di mentire per vivere. Ed ha continuato, riferendosi all'uccisione di Abraham Lincoln da parte dell'attore John Wilkes Booth nel 1865: "Ne è passato di tempo, forse è arrivato il momento".

    RispondiElimina
  2. Donald Trump mantiene il controllo di asset per un valore di almeno 1,4 miliardi di dollari e che hanno generato quasi 600 milioni di ricavi lordi in 15 mesi e mezzo, con entrate da nuovi affari conclusi all’estero: il dato emerge da una nuova informativa presentata volontariamente dal presidente americano all’Ufficio Etico del governo. Dalle 98 pagine del rapporto, riferiscono i media Usa emerge che il quadro del patrimonio del presidente non è cambiato molto da un anno fa (a maggio 2016 riferiva di asset per 1,6 miliardi) ma Trump ha effettivamente venduto pacchetti azionari di grosse società come Amazon, Exxon Mobil, Goldman Sachs, Microsoft, Toyota, con relativi milioni di dollari in capital gains e dividendi. Quanto alle tasse pagate, nessuna novità: l’informativa non è una denuncia dei redditi vera e propria e non richiede che vengano dettagliate imposte o situazione fiscale.

    RispondiElimina