sabato 24 giugno 2017

Carne fresca a Kabul

[Dammi pani e dimmi cani. Dammi pane e dimmi cane. Frase siciliana] Il Pentagono invierà altri 4.000 militari in Afghanistan, nella speranza di far uscire il Paese dall’impasse di un conflitto che non trova soluzione. Lo ha rivelato un funzionario dell’amministrazione Trump, secondo cui la decisione presa dal segretario alla Difesa Jim Mattis dovrebbe essere annunciata all’inizio della prossima settimana. Secondo le indiscrezioni di stampa, gran parte del nuovo contingente sarà incaricato di programmi di addestramento, ma i militari Usa saranno destinati anche a operazioni antiterrorismo. Le forze speciali e di sicurezza afghane hanno riconquistato l'area di Tora Bora, nella provincia orientale di Nangarhar, che di recente era caduta in mano alla filiale Khorasan (Afghanistan-Pakistan) dell'Isis. Lo ha
annunciato oggi a Kabul il ministro della Difesa, Tariq Shah Bahrami. In una conferenza stampa in cui ha sostenuto che dall'inizio dell'anno sono stati uccisi in Afghanistan 2.500 militanti dell'Isis, il ministro ha dichiarato che "le forze speciali afghane hanno preso il controllo di Tora Bora nel distretto di Pachir Aw Agam".    Bahrami ha aggiunto che in rastrellamenti compiuti nel citato distretto ed in quello di Chaparhar, 22 militanti sono stati uccisi ed altri dieci sono rimasti feriti. Martedì scorso i miliziani dell'Isis avevano sconfitto i talebani in una cruenta battaglia occupando la strategica area di Tora Bora. Si tratta essenzialmente di un complesso di caverne situato nelle Montagne Bianche dell'Afghanistan orientale che fu rifugio di Osama Bin Laden. Almeno cinque, ma potrebbero essere molti di più gli agenti di polizia morti in un attacco coordinato dei talebani a una caserma della polizia di Gardez, nella provincia sud-orientale afghana di Paktia. Un attacco scatenato dall'esplosione di una autobomba innescata da un terrorista kamikaze seguita dall'irruzione di uomini armati, alcuni dei quali ancora asserragliati all'interno. Fornendo la cifra delle vittime, una fonte della polizia locale ha aggiunto che i feriti "sono almeno 20" e sono stati trasferiti in ospedali della zona. Alle vittime dell’attacco occorre poi aggiungere almeno tre terroristi morti, uno dei quali il kamikaze. Da parte sua un portavoce dei talebani, Zabihullah Mujahid, ha rivendicato l'attentato assicurando che "gli agenti morti sono decine". Un cecchino delle forze speciali canadesi ha ucciso un terrorista dell'Isis in Iraq da una distanza di oltre 3,5 chilometri stabilendo così un nuovo record per il colpo mortale confermato dalla distanza più lunga, che in precedenza era detenuto da un soldato britannico. Secondo quanto riporta il Times, il proiettile è stato sparato da un fucile di precisione McMillan TAC-50 ed ha impiegato meno di 10 secondi per raggiungere l'obiettivo, che si trovava a 3.540 metri di distanza. Lo stesso esercito canadese ha confermato l'episodio.

Nessun commento:

Posta un commento