domenica 16 aprile 2017

Gulmurod Khalimov eliminato

[Le intercettazioni rivelano che Gianluca Gemelli si sarebbe fatto fare un emendamento dalla Guidi. Vai a capire come si parlano nell’intimità. spinoza.it] Gulmurod Khalimov, comandante in capo dell'Isis a Mosul e 'ministro della guerra' del Califfato, è stato ucciso in un raid aereo. Lo riporta il britannico Times. L'attacco nel quale è rimasto ucciso il capo jihadista è avvenuto la settimana scorsa nella parte occidentale della città irachena. Khalimov, originario del Tagikistan, era stato addestrato dalle forze speciali Usa quando era membro delle forze militari del suo Paese ed era responsabile della difesa di Mosul per conto del Califfo al Baghdadi. C'era lui, secondo fonti militari irachene, dietro centinaia di attentati con autobombe contro la Coalizione. Secondo le stesse fonti, per la terza volta negli ultimi mesi Khalimov è stato obiettivo di un raid. Una fonte militare governativa irachena ha affermato che l'Isis ha lanciato la notte scorsa un attacco con il gas in una zona occidentale di Mosul, roccaforte jihadista nel nord dell'Iraq, teatro da mesi dell'offensiva di Baghdad i cui soldati hanno il controllo dell'area attaccata. Secondo la fonte sette soldati hanno avuto problemi di respirazione e sono stati curati in un ospedale della zona. Per ora non ci sono conferme indipendenti.

Nessun commento:

Posta un commento