venerdì 10 marzo 2017

Il pane come arte

[Solo chi fa previsioni può sbagliare, concedetemi, quindi, la previsione d'errore. Veni vidi web] "Pane è insieme un grido di dolore e di speranza. Un atto di fede ed un gesto quotidiano. Pane è condivisione, pane è legame. E' presente e futuro. Pane è insieme tradizione e contemporaneità". Con queste premesse si sviluppa l'installazione a firma di Pablo Dilet, pseudonimo del giornalista Dario La Rosa (Palermo 1980) dal titolo "Pane", che sarà protagonista a Salemi, in provincia di Trapani, dal 12 marzo al 9 aprile. E' proprio intorno a questa parola così carica di significati che ruota l'intero progetto artistico site specific per il Comune di Salemi e per la sua festa di San Giuseppe, tra le più importanti d'Italia per la vecchia tradizione legata ai pani artistici, realizzati come fossero sculture di piccolissime dimensioni. Il progetto dell'amministrazione è infatti finalizzato all'apertura di un museo del pane in cui tradizione e contemporaneità si mischiano insieme. L'installazione di Pablo Dilet, che ruota interamente intorno alla parola Pane ed ai valori cui la parola stessa rimanda, è composta da una scritta impressa e reiterata lungo le strade cittadine e da una cornice all'interno della quale "galleggia" un pane inchiodato. La parola è impressa in bianco sulle strade di marmo del centro storico e, come in un percorso guidato, conduce l'osservatore all'interno del castello medievale, dove è invece appeso il "Pane chiodato" all'interno di una cripta a vetro.

Nessun commento:

Posta un commento