domenica 12 marzo 2017

Football truccato

[Le persone diventano ciò che desiderano. Prometeus-The media revolution] Sono diventati proprietari occulti di intere squadre. Hanno sconvolto in una manciata d’anni un mondo che sembrava impermeabile a ogni mutamento esterno. Sono i nuovi burattinai del pallone. Eppure, fino a oggi, son riusciti a rimanere nell’ombra. D’altra parte l’imbarazzo sarebbe stato enorme se qualcuno avesse scoperto che c’erano loro dietro Doyen, il colosso del management sportivo. Per loro stessi, innanzitutto, terrorizzati dall’idea di poter perdere ogni proprietà. Ma anche per chi li ha appoggiati, per chi ci ha fatto affari insieme. Personaggi eccellenti. Dal presidente kazako Nursultan Nazarbaev all’omologo turco Recep Tayyip Erdogan. Fino al nuovo presidente degli Stati Uniti, Donald Trump.Tra il 2009 e il 2014, l'attaccante del Real Madrid Cristiano Ronaldo avrebbe trasferito oltre 70 milioni di euro in una società registrata nel paradiso delle British Virgin Islands. Gli affari di Ronaldo, insieme a quelli di Mourinho e di altre star del calcio vengono ora svelati grazie a Football Leaks, la più grande fuga di notizie della storia dello sport pubblicata da un consorzio di dodici giornali europei, tra i quali quelli del gruppo Espresso in Italia. L'enorme archivio, scrive l'edizione  di Repubblica, contiene documenti inediti che riguardano anche squadre italiane, tra cui Juventus (ci mancherebbe), Napoli, Roma, Inter, Palermo. Il lavoro è stato condotto insieme agli altri giornali del network EIC, European Investigative Collaborations. Il gigantesco archivio è stato offerto da una fonte anonima al magazine tedesco Der Spiegel che lo ha condiviso con le altre testate. L'indagine, durata 7 mesi, rivela la faccia nascosta del pianeta calcio: giocatori trattati come titoli finanziari e decine di milioni nascosti nei paradisi fiscali. Tra i nomi anche quello di Gonzalo Higuain. Ronaldo, scrive La Repubblica, ha scelto la Tollin per incassare i compensi degli sponsor. Allo stesso indirizzo della Tollin è registrata la Koper Services, società di Mourinho. Prima che l'inchiesta venisse pubblicata, la Gestifute di Jorge Mendes, agente di Ronaldo e Mourinho, ha comunicato che i suoi clienti sono in regola con il Fisco.  In casa Palermo non smette di piovere. Non basta l’ultimo posto in classifica e una squadra che appare già rassegnata alla retrocessione, nelle ultime settimane per il club rosanero è venuto a galla un nuovo problema: quello con una delle banche di riferimento, l’Unicredit. Il gruppo di credito ha, infatti, sospeso il fido di 2,5 milioni di euro nei confronti del Palermo, con conseguenti quindi problemi di gestione. Il tutto rischia di impantanare le prossime manovre di mercato della società rosanero. Ragazze dell’Est Europa destinate a parecchi uomini, fra cui Mashkevitch, Ibragimov e Chodiev. Dal processo gli Arif escono indenni, ma la vicenda porta a galla i loro legami più importanti. Quelli con Erdogan, allora premier turco. E con il “Trio Kazako”, appunto. È allora che Tevfik e fratelli decidono di entrare segretamente nel calcio. Per i cinque anni successivi gli affari vanno a gonfie vele. Merito dei Tpo , i meccanismi che permettono a società e fondi d’investimento di comprare quote di calciatori. Gli Arif macinano profitti e li trasferiscono in società offshore tra Malta, Emirati Arabi e British Virgin Islands. Il gioco, però, si interrompe presto. All’inizio del 2015 la Fifa vieta i Tpo definendoli "una forma moderna di schiavitù". Sembrerebbe la fine degli Arif. Sebbene l’acquisto diretto di quote di calciatori sia oggi illegale, la Fifa continua però a permettere a società e fondi di investire nelle squadre. Si chiamano Tpi (Third-party investments) e la sostanza non cambia: il club garantisce la restituzione del prestito con la vendita di alcuni suoi giocatori. I documenti di Football Leaks mostrano che a novembre 2015 Doyen ha compilato una bozza di contratto con il club spagnolo del Cadice. La proposta? Un prestito da 1,5 milioni di euro in cambio del 20 per cento di tutti i giocatori della squadra. Chissà com’è andata a finire.

Nessun commento:

Posta un commento