venerdì 3 marzo 2017

C'è posta per te … Gesap-Enac

[La rete non trasforma i rospi in principi azzurri. Gianroberto Casaleggio] Oggi ha avuto luogo in apt Falcone Borsellino l'intersindacale degli ras di Aviapartner Pmo. Tutti assenti gli iscritti della Uil, dal leader carismatico all'ultimo iscritto. Vuol dire, buon per loro, che hanno la soluzione del problema e sono gelosi delle loro strategie. In giornata dovrebbe partire la lettera per cercare di ottenere di essere ricevuti dal comitato elettorale del sindaco Orlando(Gesap), e dai superstiti dell'Enac di Palermo. Tempo perso, ma vorrei avere torto, in considerazione del fatto che la Gesap  nel bene (Gh) e nel male ha condizionato sempre la vita di Punta Raisi. Se oggi Aviapartner è al tubo del gas la colpa, in buona parte, è del gestore. "Le organizzazioni sindacali facendo seguito a un incontro inter sindacale tenutosi in data odierna avente come oggetto la situazione della azienda Aviapartner Palermo, con la presente evidenziano quanto segue :  Nel corso dell'incontro tenutosi in data 24 Febbraio  con il Responsabile Operativo  Dr. F. Bucci e il Responsabile Relazioni Sindacali Dr. A. Tamburri sono stati portati a nostra conoscenza i dati relativi al volume di traffico gestito per la summer 2017 e le contestuali valutazioni dei vertici aziendali sull'impatto nel bilancio aziendale  della previsione di traffico gestito legandolo alla mancata possibilità di potere utilizzare lo strumento dell'ammortizzatore sociale  previsto dalle norme vigenti a decorrere dal 1 ottobre  dell'anno in corso.  Nel corso dello stesso incontro a delle precise richieste riportate al tavolo sindacale riguardo la definizione di un piano industriale per affrontare il proseguo delle attività sullo scalo di Palermo, l'azienda ha risposto evidenziando la necessità di procedere a un necessario abbassamento del costo del personale attraverso la riduzione dei contratti di lavoro del personale , a dei trasferimenti e distacchi , privilegiando ove manifestata la volontarietà di taluni dipendenti e contestualmente  UFFICIALIZZANDO, con dovizia di dati numerici ,   la previsione che nel periodo successivo al 30 Settembre il fabbisogno aziendale di ore lavorate è pari ad un numero che a loro dire si attesta su un terzo di quello attualmente previsto dai contratti in essere dei 42 dipendenti.   Entrando nello specifico , nei fatti la azienda riguardo le ore di lavoro necessarie sulla base del volume di traffico gestito ha palesato una quantificazione di 29 esuberi già  a partire dal prossimo 1 novembre rispetto alla attuale pianta organica con un impatto assolutamente devastante sui livelli occupazionali dei 43 dipendenti ad oggi in forza presso la stessa azienda .  Alla luce della gravità dei fatti sopra evidenziati e nel pieno ossequio delle disposizioni di legge vigenti, le scriventi chiedono all'Enac la convocazione immediata di un tavolo che riunisca i principali attori del settore Handling e cioè la stessa Aviapartner e la GH Palermo alla presenza della società di gestione  GESAP viste le chiare ripercussioni e le evidenti tensioni sociali che la attuale situazione determinerà nel personale in forza alla azienda che ha già chiesto alle rsa e alle segreterie delle scriventi la immediata proclamazione dello stato di agitazione , che con la presente formalizziamo alle autorità competenti e di dare immediato avvio a un calendario di iniziative di serrata protesta". La busta verrà aperta? 

2 commenti:

  1. Enzo , chi ti fornisce le notizie vorrei te le fornisse corrette: la UIL oggi sarebbe stata presente con Santino Russo che però purtroppo ha avuto un impedimento . Per cui nessun caso . Il tavolo sembra unito e speriamo lo rimanga per il bene di tutti . Buona serata .
    Gianluca

    RispondiElimina
  2. Mi dispiace per Santino, ma la Uil, mi sembra, era assente. Mancavano anche gli rsa, tutti impediti?

    RispondiElimina