domenica 19 marzo 2017

A Pisa navetta senza pilota

[La stampa russa ignora il fascicolo dei Panama Papers che riguarda Putin. Si chiama istinto di sopravvivenza. spinoza.it] Una navetta ferroviaria senza pilota che collega l'aeroporto di Pisa con la stazione centrale della cittadina. Pisamover è stata inaugurata alla presenza del ministro dei Trasporti e Infrastrutture, Graziano Delrio e del presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi. La navetta entrata in funzione subito dopo l'inaugurazione, sarà gratuita fino al 26 marzo e in cinque minuti collega l'aeroporto Galileo Galilei alla stazione ferroviaria di Pisa Centrale. L'opera è stata realizzata in partnership da Condotte, dalla sua controllata Iso e dal gruppo tedesco Leitner. Il nuovo collegamento prevede anche una stazione intermedia chiamata "San Giusto Aurelia" dove sono stati realizzati due ampi parcheggi capaci di ospitare 1.330 automobili. Pisamover è completamente automatizzato ed è composto da due convogli da 107 passeggeri ciascuno e sarà attivo 365 giorni all'anno, dalle 6 alle 24. Il costo dell'opera è stato di circa 71 milioni di euro, di cui 21 milioni finanziati dall'Unione europea e il resto a carico dei partner privati che gestiranno l'opera per i prossimi 36 anni. Condotte e Inso si sono occupate della progettazione definitiva ed esecutiva, della costruzione delle opere civili e della nuova infrastruttura. Leitner ha invece realizzato il sistema di trasporto. "Quest'opera - ha detto Delrio - rappresenta un ulteriore tassello della cura del ferro che prosegue anche grazie al contributo degli enti locali, per dare maggiore efficienza e qualità al trasporto pendolare per i cittadini. Questa visione di sistema porterà sempre maggiori benefici al nostro paese". "L'Opera - ha aggiunto Rossi - consentirà di collegare l'aeroporto alla stazione ferroviaria in modo civile ed europe. Poi entro un anno partiranno i lavori per l'ampliamento dell'aeroporto. Sono opere che servono allo sviluppo e consentono ulteriori potenzialità". "Siamo molto soddisfatti del risultato raggiunto - ha poi detto Duccio Astaldi, presidente di Condotte - e di aver contribuito a creare un'infrastruttura che porterà grande beneficio agli abitanti e alla città di Pisa. Solo grazie all'impegno e al lavoro di squadra, portato avanti in questi anni da tutte le parti coinvolte, pubbliche e private, si è riusciti a raggiungere questo importante traguardo".

Nessun commento:

Posta un commento