domenica 29 gennaio 2017

Aerdorica verso il fallimento

[Aia seia canta i ommi, aia mattin canta i oxelli.  La sera cantano gli uomini, la mattina gli uccelli] Si terrà a inizio marzo, davanti al sezione fallimentare del Tribunale di Ancona l'udienza pre-fallimentare per Aerdorica, società di gestione dell'Aeroporto delle Marche. A chiedere il fallimento, a fine dicembre scorso, è stato il pm di Ancona Paolo Gubinelli sulla base di una norma che prevede l'azione della Procura a tutela della collettività qualora ravvisi una situazione di grave difficoltà per l'azienda a partecipazione pubblica ad adempiere alle obbligazioni con le risorse correnti. Tale situazione di 'insolvenza', sarebbe emersa nel corso di diverse indagini condotte dal pubblico ministero sulle passate gestioni di Aerdorica tra cui alcune che riguardavano anche l'operato dell'ex direttore generale Marco Morriale: la Procura ha acquisito nel tempo, tramite Digos e Guardia di Finanza, una gran mole di documentazione da cui emergerebbe una situazione finanziaria molto pesante. La palla passa al giudice fallimentare: all'azienda sarà chiesto il deposito dei bilanci degli ultimi tre anni.

2 commenti:

  1. Il Consiglio regionale ha approvato (unico astenuto Luca Marconi di Popolari Marche-Udc) l'istituzione di una Commissione di inchiesta su Aerdorica spa e sulle vicende che hanno accompagnato l'attività della società nell'arco delle diverse gestioni. "Particolarmente soddisfatto" il presidente dell'Assemblea Antonio Mastrovincenzo: "la Commissione di inchiesta rappresenta una buona opportunità per fare chiarezza sul passato e ragionare sul futuro di una infrastruttura strategica per il nostro territorio. Entro 10 giorni convocherò la prima seduta per l'elezione di presidente e vice presidente". A chiederne l'istituzione erano stati tutti i consiglieri dei gruppi di opposizione. Definita anche la composizione dell'organismo consiliare che avrà 11 membri. La Commissione avrà il compito di verificare l'efficienza, l'efficacia, l'economicità e le capacità manageriali delle gestioni succedutesi nella conduzione dell'Aeroporto delle Marche e di presentare proposte per il rilancio strategico della società.

    RispondiElimina
  2. La Commissione europea ha approvato, in base alle norme Ue sugli aiuti di Stato, i piani italiani per concedere un aiuto di 25 milioni di euro a Aerdorica, l'operatore dell'aeroporto delle Marche. Attualmente Aerdorica è in procedura di insolvenza dinanzi al giudice nazionale. A seguito dell'aiuto per il salvataggio approvato dalla Commissione nel giugno 2017, l'Italia aveva notificato alla Commissione i suoi piani di concessione di aiuti per la ristrutturazione ad Aerdorica. Il piano di salvataggio è in linea con gli orientamenti della Commissione europea che impongono alle imprese di elaborare un solido piano di ristrutturazione. I costi totali di ristrutturazione, spiegano a Bruxelles, saranno finanziati in parte dal contributo in conto capitale di 25 milioni di euro della Regione Marche e cofinanziati dai contributi delle risorse proprie della società e degli operatori del mercato privato, compresi 15 mln da un nuovo investitore, Njord Adreanna srl, che acquisirà il controllo della società".

    RispondiElimina