lunedì 19 settembre 2016

Il gelato crudista-vegano

[Saccu boidu non reet istentarzu. Sacco vuoto non si regge dritto. Dicesi quando uno non mangia] Anche il gelato sposa la nuova tendenza del cibo vegan e gluten free per salutisti e intolleranti: arriva il gelato crudista-vegano, senza glutine, senza latte e senza derivati di origine animale. La realizzazione del gelato crudista è di Grezzo RawChocolate, pasticceria, cioccolateria e gelateria nel cuore di Roma, guidata da Nicola Salvi e Vito Cortese. Ogni gusto è composto da elementi che, non essendo cotti, conservano inalterate tutte le loro proprietà e i nutrienti. Anche il latte utilizzato, che è di origine vegetale, non viene pastorizzato. Preparato fresco ogni giorno, è usato per realizzare il gelato entro le 24 ore successive. Dolcificato con zucchero di cocco, che contiene vitamine, minerali e fibre ed è a basso indice glicemico, in sostituzione dello zucchero bianco, il gelato crudista è perfetto anche per chi ha bisogno di tenere sotto controllo la glicemia. Anche gli anacardi, frutta secca tropicale ricca di grassi buoni, vengono utilizzati nella preparazione, è a questi che si deve la cremosità del gelato. Si uniscono, poi, gli ingredienti che danno il gusto specifico, tutti rigorosamente biologici: cioccolato crudo, mandorla, nocciola, pistacchio, frutta come grandi classici e poi bonet, gianduia, come gusti elaborati. "Il gelato crudista si distingue dal gelato artigianale tradizionale per il notevole apporto di nutrienti che contiene, a fronte di un elenco degli ingredienti estremamente ridotto" - sottolinea Loreto Nemi, dietista e nutrizionista, docente al Master di I Livello in Nutrizione dell'Università Cattolica di Roma (Policlinico Agostino Gemelli). "Generalmente i gelati artigianali tradizionali contengono fra i 13 e i 17 ingredienti, di cui la maggior parte è costituita da zuccheri e addensanti. In questo gelato, gli ingredienti sono fra i 3 e i 6, per non parlare del fatto che ciascuno di questi si rivela un vero toccasana: i semi oleosi utilizzati contengono vitamine e grassi polinsaturi, cioè buoni, il cioccolato crudo mantiene un elevato numero di polifenoli e combatte l'azione dei radicali liberi, lo zucchero di cocco ha un indice glicemico basso. E queste sono solo alcune delle tante proprietà di questo gelato". "Il gelato deve dare piacere, ma anche benessere: questo l'obiettivo della nostra ricerca in questi anni - spiega Nicola Salvi, general manager di Grezzo -. Oggi possiamo affermare di esserci riusciti. Si inverte così il paradigma per cui ciò che è buono fa male o fa ingrassare. Il nostro gelato crudista è squisito e fa bene. In più il gelato crudista è amico dell'ambiente, poiché gli ingredienti di cui è composto hanno un impatto ambientale fino a 150 volte inferiore rispetto al gelato tradizionale. Per questo la chiamiamo pasticceria del futuro".

Nessun commento:

Posta un commento