giovedì 8 settembre 2016

Astaldi vende A4


[Or tutti i pubblicani e i peccatori s'accostavano a lui per udirlo. Luca 15:1] A4 non è più parte di Astaldi. In data odierna, infatti, è stato firmato il contratto definitivo di cessione al Gruppo spagnolo Abertis di Re. Consult Infrastrutture S.p.A., essendosi verificate le condizioni previste nell’accordo preliminare di cessione sottoscritto il 10 maggio scorso. Re. Consult Infrastrutture S.p.A. è la società veicolo che detiene il 44,85% di A4 Holding S.p.A. che controlla interamente la società concessionaria autostradale Brescia Verona Vicenza Padova S.p.ALa partecipazione in Re. Consult Infrastrutture ceduta dal Gruppo Astaldi, pari al 31,85%, è stata valutata in circa 130 milioni di euro, con pagamento del prezzo fissato al 2023. Astaldi e gli altri venditori hanno al contempo strutturato un’operazione di cessione pro soluto del credito derivante dalla cessione e pertanto il closing dell’operazione di oggi permette il contestuale incasso dell’importo netto di 110 milioni di euro. La cessione di A4 rappresenta un primo importante risultato nell’ambito del programma di dismissione degli asset in concessione previsto dal Piano Strategico 2016-2020.

1 commento:

  1. Astaldi chiude l'esercizio 2016 con ricavi e utili in crescita. Il fatturato, si legge in una nota, è salito del 5,2% a oltre 3 miliardi di euro, mentre l'Ebitda è aumentato del 6,9% a 379,9 milioni e l'utile operativo del 14,7% a 317 milioni. L'utile ante imposte è salito del 16% a 129 milioni di euro, mentre il risultato netto si è attestato a 72,5 milioni contro gli 80,9 milioni del 2015, risentendo di una posta straordinaria di circa 25 milioni di euro legati alla cessione di Re.Consult Infrastrutture (Autostrade A4). Il portafoglio ordini è pari a 27 miliardi di euro, di cui circa 19,5 miliardi in esecuzione; nel 2016 sono stati raccolti nuovi ordini per 4,5 miliardi. Il dividendo proposto all'assemblea è pari a 0,20 euro, invariato sul 2015. "I risultati 2016 confermano gli obiettivi prefissati e dimostrano che la Società sta operando in linea con il Piano Strategico con una positiva accelerazione sul programma di dismissione degli asset in concessione, dichiara l'a.d Filippo Stinellis.

    RispondiElimina