sabato 13 agosto 2016

500 milioni di giovani poveri

[FIODENA. Sto fio de ‘na mignotta: espressione dispregiativa “munita di dignità letteraria”, P. Pasolini] Oggi nel mondo ci sono più giovani che in qualsiasi altro momento della storia: sono 1,8 miliardi quelli tra i 10 e i 24 anni. Eppure oltre 500 milioni di ragazzi tra i 15 e 24 anni vivono con meno di 2 dollari al giorno, e moltissimi di loro sono esclusi dai processi decisionali e sempre più esposti all'impatto delle crisi economiche. A rivelarlo è il nuovo report di Oxfam "I giovani e la disuguaglianza: è tempo di rendere le nuove generazioni protagoniste del proprio futuro", diffuso in occasione dell'International Youth Day ed in concomitanza con l'inizio del World Social Forum di Montreal. Il report mostra infatti come siano proprio i giovani ancora oggi i più colpiti dagli effetti della crisi economica internazionale iniziata nel 2008: il 43% della forza lavoro giovanile a livello globale è infatti disoccupata o vittima di retribuzioni inadeguate. Un dato generale che non risparmia l'Italia dove il tasso di disoccupazione giovanile (tra i 15 e 24 anni) ha toccato a giugno il 36,5%.

Nessun commento:

Posta un commento