venerdì 4 dicembre 2015

La corte della Gesap

[Su balanzare meda, su cubidale segat. Dal troppo guadagnare, si perde il capitale. Per quelli che fanno illeciti guadagni, o che si affannano a fare ricchezze.] Quanto tempo è passato dall'arresto di Helg, al licenziamento del dg della Gesap? Meno di un anno. Ancora non sappiamo chi sarà rinviato a giudizio, chi prosciolto, se il sistema Helg era diffuso tanto da costituire un sistema del malaffare in apt. Aspettiamo fiduciosi. Nell'attesa incassiamo la condanna inflitta a Helg, con la flagranza del reato è tutto più semplice. Nel frattempo la Gesap poteva fare molto di più per rilanciare la propria immagine. Il nuovo cda, per esempio, poteva vendere al Saracino il restante 20% dell'handling togliendo quel conflitto di interessi più volte condannato da Bruxelles, a Punta Raisi sono bravi a prendere i contributi europei, ma rispettare le direttive quello è un altro discorso. Il nuovo cda sembra costantemente in lotta tra di loro, non perdono occasione per sminuire, in privato, l'operato altrui. In una cosa sono stati compatti nel nominare nuovi quadri, dirigenti che hanno, a volte, parenti condannati, inquisiti, politici  ... insomma messi bene nella società civile. Che questo cda sembra avere le idee confuse lo dimostra il fatto che il settore della pubblicità è stato dato non a un professionista del settore, comparto produttivo in piena crisi, ma a un dipendente interno. Nessuno è vincitore di concorso, tutti assunti per grazia ricevuta.  Inizialmente la squadra che sembrava fare capo al dg dimissionario  sembrava destinata a essere ridimensionata, smantellata ma non è stato così anzi sembra che oggi si occupano di programmare e ricercare nuovi finanziamenti che per uno scalo sono strategici, si spera che i risultati siano migliori della manutenzione. Anche le inconsolate vedove bianche sembrano restare al loro posto, ovviamente con il loro super minimo.  L'isis si combatte anche con la tradizione cristiana. Avremmo voluto vedere a Punta Raisi addobbata sotto le feste con alberi di natale sfavillanti, presepi e befane volanti ... Invece ci dobbiamo accontentare di alberi natalizi realizzati con avanzi degli anni passati.

Nessun commento:

Posta un commento