giovedì 3 dicembre 2015

Isis 3 mila combattenti in Libia

[Comente est su babbu, tales sunt sos fizos. Tale padre tale figlio.] Gli esperti dell'Onu ritengono che l'Isis abbia tra i 2.000 e i 3.000 combattenti in Libia, dove intende ampliare il controllo del territorio. Secondo il dossier, lo Stato islamico è solo una delle varie fazioni in guerra in Libia e incontra "forte resistenza nella popolazione e difficoltà a costruire e a mantenere alleanze locali". Ma in questo, scrive l'Onu, l'Isis beneficia della sua notorietà in Iraq e in Siria, e pone "una minaccia evidente nel breve e nel lungo termine in Libia".  Due Tornado britannici sono decollati stanotte da Cipro subito dopo il voto della Camera dei Comuni favorevole all'allargamento dei raid "anti-Isis" alla Siria. Sky News e Bbc ipotizzano un primo attacco in territorio siriano, ma da Cipro decollano pure i jet della Raf che da tempo bombardano l'Iraq. E il governo non dà  informazioni operative.

Nessun commento:

Posta un commento