lunedì 9 novembre 2015

Gesap contro il libero mercato

[Non arrabbies mai sos arrabbiados. Non provocare mai quelli che sono in collera. Anzi si devono evitare.] Mentre il cda della Gesap sembrerebbe spaccato al suo interno, solite incomprensioni fra prime donne, viene varato un nuovo piano di co-marketing.  Nel 2016 all’aeroporto Falcone Borsellino arriveranno nuove rotte. È quanto promette la Gesap annunciando un piano di incentivi per l’apertura di nuove rotte, in particolare quelle internazionali, per continuare a sviluppare il traffico passeggeri. Nella documento "La Politica Commerciale di GESAP per il 2015 -2016", consultabile sul sito della società di gestione dello scalo palermitano, si specifica che i vettori che volessero proporre nuove rotte e/o incrementi di traffico per la eventuale ammissione ad un piano di incentivi, dovranno inviare le domande all’indirizzo commercialaviation@GESAP.it entro il termine del 15 dicembre 2015. La Gesap si riserva di valutare anche domande pervenute oltre il limite qualora riguardino collegamenti per i quali non siano pervenute altre candidature entro i termini previsti. Le domande o proposte dovranno contenere almeno le seguenti informazioni: indicazione di ogni singola rotta proposta; piano triennale di sviluppo del traffico relativo alla rotta (passeggeri previsti, voli, posti offerti); date di inizio operatività e relativa durata durante l’anno, con frequenze ed orari previsti; tipo di aeromobile utilizzato utile a valutare la congruità della struttura con gli obiettivi previsti. I benefici attesi sono: aumento del traffico totale e del traffico passeggeri internazionali; aumento delle rotte internazionali dirette per Palermo dai mercati di maggior interesse economico e turistico per la Sicilia; aumento delle opportunità di mobilità durante tutto l’arco dell’anno al fine di ridurre i gap di servizio esistenti durante i mesi invernali e di favorire la destagionalizzazione dei flussi turistici.  Passeggeri ancora in crescita all'aeroporto Falcone Borsellino di Palermo. Dopo le ottime performance nel periodo estivo - con punte di oltre mezzo milione di transiti al mese - anche a ottobre c'è  stato un incremento considerevole delle presenze. Dai dati raccolti dalla Gesap, la società di gestione dell'aeroporto di Palermo, risulta infatti che dallo scalo aereo del capoluogo siciliano sono passati 436.649 passeggeri, cioè il 12,6% in più rispetto a ottobre del 2014 (387.926). Segno più anche in fatto di voli, con un aumento del 4,45%. Grazie a questi numeri, il totale dei passeggeri da gennaio a ottobre sale a 4.215.272 e fa lievitare del 6,05% la quota totale di passeggeri in transito dal Falcone Borsellino, rispetto allo stesso periodo dello scorso anno (3.974.802).
In sostanza, da gennaio a ottobre 2015 ci sono stati in media 900 passeggeri in più al giorno. In salute anche il traffico internazionale. A ottobre un aumento del 22%, mentre da inizio anno la crescita e' stata complessivamente del 5,2%. Londra e Parigi risultano le mete più gettonate. Seguono Zurigo, Dusseldorf e Barcellona. Crescono del 6,68% i passeggeri dei voli di linea (il 30,31% del traffico totale) e del 15,87% quelli dei voli low cost (il 69,69% del traffico totale). Fra le compagnie aeree spiccano gli incrementi di Vueling (+71%), Volotea (+29%), Ryanair (+26%).

Nessun commento:

Posta un commento