venerdì 20 novembre 2015

269 ore all'anno per adempimenti fisco

[Niunu naschet in s’arte imparadu. Nessuno nasce istruito nell’arte. Si dice a quelle persone che sbagliano.] Imprese italiane perdono 269 ore all'anno per adempimenti fisco. Nel 2014 le imprese italiane hanno dovuto dedicare 269 ore per gli adempimenti tributari.  È  quanto emerge dal Rapporto Paying Taxes 2016, che si riferisce all'anno fiscale 2014 ed è elaborato dalla Banca Mondiale e Pwc. Anche qui il Belpaese si trova ben al di sopra delle media europea (Ue+Efta) dove per adempiere agli obblighi fiscali si spendono 173 ore all'anno. L'Italia però non è distante dalla media mondiale che si situa a 261 ore. Nel 2014 per adempiere agli obblighi fiscali le imprese italiane hanno mediamente effettuato 14 pagamenti contro 11,5 della media europea (Ue+Efta) ma comunque meno della media mondiale che registra 25,6 pagamenti. Nel 2014 il carico fiscale complessivo per le imprese italiane (Total Tax Rate) si conferma il più alto d'Europa a quota 64,8% di cui ben 40,3 punti arrivano dalla fiscalità, in primis quella contributiva, che grava sul lavoro. Risulta invece molto più contenuto il contributo della Corporate Tax (tassa sugli utili) pari a poco meno di 20 punti. Il gap con il resto d'Europa (Ue+paesi Efta) resta rilevante, qui il carico fiscale medio viaggia al 40,6%. Stessa musica se si guarda alla media mondiale che è pari al 40,8%.

Nessun commento:

Posta un commento