martedì 6 ottobre 2015

Sciopero alla Fiat Chrysler

[Mi piace la moseca, quella con la "o" maiuscola. Totò – Antonio de Curtis] Il sindacato americano Uaw è pronto allo sciopero alla Fiat Chrysler. E ha già inviato alla casa automobilistica il relativo preavviso, che scade alla mezzanotte di domani, ora di Detroit: se non si sigla una nuova bozza di contratto, scatta lo sciopero. ln Fca, la mossa del sindacato americano viene letta come un 'avviso ai naviganti', un passaggio negoziale nel quadro di una trattativa che continua. In particolare, si evidenzia la modalità soft della comunicazione inviata: non è indicata, come invece avvenuto recentemente per lo sciopero alla Ford, la durata dell'astensione dal lavoro, così come non si fa riferimento al numero di stabilimenti coinvolti. Per ora, in sostanza, la dirigenza della Uaw, con un atto formale, mostra la determinazione ad ottenere un miglioramento del contratto, dopo la bocciatura dell'accordo da parte della base.

1 commento:

  1. Fca e lo United Auto Workers (Uaw) hanno raggiunto un nuovo accordo preliminare sul contratto di lavoro. L'intesa scongiura lo sciopero dei dipendenti Fca. Lo Uaw aveva notificato a Fca la possibilita' di un sciopero in assenza di un accordo entro le ore 23.59 del 7 ottobre (le 5:59 di oggi in Italia). I leader del Uaw dei vari stabilimenti si incontreranno venerdì a Detroit per discutere i dettagli dell'intesa. Il presidente de sindacato, Williams, dovrà convincere i dipendenti di Fca che l'accordo è buono e va approvato, così che possa anche essere usato come base per le trattative con Ford e General Motors. Il Uaw deve invece recuperare la reputazione dopo lo schiaffo dei dipendenti di Fca, che ha rappresentato una sconfitta per il sindacato. La notifica dello sciopero sarebbe stata proprio legata alla necessità del Uaw di riallacciare un filo con la base dopo l'accordo bocciato.

    RispondiElimina