giovedì 15 ottobre 2015

Paperoni cinesi in aumento

[Amigu a taula, et parente a bisonzu. L’amico a pranzo, ma il parente si deve cercare al bisogno. Buono il proverbio ma il parente è il primo a dimenticare il favore e corrispondere ingratitudine. Frase sarda] Per la prima volta quest'anno il numero dei miliardari in Cina ha superato quello degli Stati Uniti. Lo afferma il sito web Huron, che ha sede a Shanghai e che ogni anno stila una classifica dei "paperoni" cinesi. Secondo il rapporto del 2015, pubblicato oggi, in Cina ci sono 242 nuovi miliardari che portano il totale a 596 super ricchi. Negli Usa, aggiunge Huron, ce ne sono 537. Apre la lista di Hurun il presidente del Wanda Group (hotel, centri commerciali, spettacolo) Wang Jianlin al quale viene attribuito un patrimonio di 34,4 miliardi di dollari. Segue a ruota Jack Ma della Alibaba, che "vale" 22,7 miliardi, secondo il rapporto. Tra i volti nuovi che compaiono nella classifica spicca quello di Cheng Wei, fondatore della Didi-Kuaidi, che ha sviluppato un'app per chiamare i taxi attraverso i telefoni e che si contende il mercato cinese con l'americana Uber.

Nessun commento:

Posta un commento