giovedì 15 ottobre 2015

Miseria e nobiltà alla Gh Palermo

[Quit hat un amigu, hat unu tesoro. Chi trova un amico, trova un tesoro. Frase sarda] Alla fine sarebbero arrivati, alla Gh Palermo tanto hanno fatto in tribunale, e poi, dopo la condanna, la trattativa extra giudiziaria portata avanti singolarmente con i propri dipendenti, dopo atteggiamenti censurabili che hanno rasentato l'arroganza, dodici decreti ingiuntivi sarebbero stati consegnati al mittente e avrebbero bloccato i conti correnti della società partenopea. Dopotutto l'avv. Alessandra Minutella l'aveva detto che lei sarebbe andata avanti, con i suoi fedelissimi ha presentato il conto. La notizia è arrivata di pomeriggio anche negli uffici del socio di minoranza (la Gesap) domani molto probabilmente ci sarà una riunione tecnica per vedere il da farsi. Nel frattempo presumibilmente, con i conti correnti congelati, sostiene qualche sindacalista apparentemente molto preoccupato, in realtà non gliene fotte un cazzo, gli stipendi del mese corrente della Gh Palermo sarebbero a rischio. La Gesap e' disposta ad anticipare le somme per pagare gli stipendi della controllata? I sindacati che cosa faranno? Se consideriamo che a Catania quando 21 operai della Katane sono stati licenziati non hanno pensato di minacciare uno sciopero, figuriamoci adesso.

Nessun commento:

Posta un commento