giovedì 15 ottobre 2015

HIG CAPITAL COMPRA

[S’abidu non faghet monza. L’abito non fa il monaco. FRASE SARDA] Dal 1993, anno della sua fondazione, H.I.G. Capital ha investito e gestito più di 200 aziende in tutto il mondo. L’attuale portafoglio di H.I.G. comprende più di 100 società, con un fatturato complessivo di oltre 30 miliardi di dollari. Non si fermano le acquisizioni in Europa, e in particolare in Italia, del gruppo internazionale di investimenti Hig, con sede a Miami e una base a Londra. È stata infatti appena comunicata la chiusura ufficiale di un'operazione di acquisizione nella Penisola gestita in agosto, nella quale Hig Capital ha comprato un portafoglio di otto centri commerciali. Il portafoglio comprende oltre 11.500 metri quadrati di superficie e gli affittuari includono nomi come Ovs, Euronics, Cisalfa. Più in particolare, l'operazione è stata condotta tramite la strutturazione di un Fia italiano immobiliare riservato in forma chiusa, gestito da Savills Investment Management Sgr, attraverso il quale è stata effettuata l'acquisizione del citato portafoglio immobiliare composto da 8 unità retail ubicate in sette centri commerciali in Italia e di proprietà di due società veicolo appartenenti al Gruppo Grosvenor. Lo studio legale Dla Piper ha agito da team multidisciplinare, guidato da Olaf Schmidt. Il dipartimento di real estate dello studio legale, tra i più attivi in Italia sul fronte delle operazioni con controparti internazionali, ha seguito gli aspetti legati all'acquisizione con il senior associate Pietro Rovati e l'associate Gabriele Lopez. Il Gruppo Grosvenor è stato assistito da Clifford Chance, per il quale hanno agito il partner Paolo Rulli e la senior associate Ivana Magistrelli. Per Hig si tratta della 20esima operazione immobiliare in Europa dall'inizio dell'attività nel 2013 e il gruppo internazionale dichiara di essere alla continua ricerca di portafogli di adeguata taglia dimensionale in Europa, consistenti sia di asset sia di debito, con un focus particolare sul target market del gruppo, vale a dire opportunità di investimenti value added (con possibilità di rivalutazione in conto capitale) di taglia medio-piccola. Riccardo Dallolio, managing director di Hig London, spiega: “Questa è la nostra terza transazione in Italia, dove stiamo investendo sia in asset sia in portafogli di Npl. Il mercato italiano per noi rappresenta una parte importante della nostra strategia e continuiamo a cercare opportunità di investimento nel settore delle piccole e medie capitalizzazioni”.  Hig è una delle più importanti società globali di private equity e di investimento in asset alternativi, con oltre 17 miliardi di euro di asset in gestione. Basata appunto a Miami, ha uffici a New York, Boston, Chicago, Dallas, San Francisco e Atlanta negli Stati Uniti, oltre a uffici a Londra, Madrid, Amburgo, Milano, Parigi e Rio de Janeiro. Le attività europee sono coordinate da Londra.

Nessun commento:

Posta un commento