sabato 17 ottobre 2015

Enac censura handling Consulta Fco

[Mezus unu bonu amigu qui non unu malu parente. Meglio un buon amico che un cattivo. Frase sarda] Si è svolta ieri l'altro, presso la Direzione Enac di Roma Fiumicino, la riunione convocata  dall’Ente con EasyJet e con la società di handling Consulta (recentemente la Gh Italia avrebbe comprato il 30% delle azioni), che fornisce l’assistenza a terra alla compagnia, per la disamina di alcuni recenti disservizi che si sono verificati presso l’aeroporto Leonardo Da Vinci, e di alcune segnalazioni ricevute. La riunione, in particolare, è stata orientata alla verifica del corretto svolgimento dei servizi di handling, come previsto dalla normativa vigente. Nelle ultime settimane, infatti, sono stati registrati ritardi nell’esecuzione di tali prestazioni che hanno comportato disservizi per i passeggeri dei voli coinvolti, con ricadute sui livelli di qualità dello scalo di Roma Fiumicino. L’Enac ha chiesto alla società Consulta un programma per il rientro delle criticità emerse al fine di migliorare il più presto possibile il servizio fornito alla compagnia aerea. Inoltre, qualora a seguito delle verifiche che sta conducendo l’Enac sulle cause che hanno determinato i disservizi dovessero emergere elementi di mancato rispetto del Regolamento comunitario numero 261 del 2004 che tutela i diritti dei passeggeri, l’Ente avvierà un procedimento nei confronti di EasyJet che potrebbe comportare l’eventuale erogazione di sanzioni alla compagnia inglese.

1 commento:

  1. A seguito dell'incontro in Enac (Ente nazionale aviazione civile) avvenuto giovedì scorso, easyJet ha diffuso oggi una nota contenente il suo statement, e “Conferma che in seguito ad una difficile stagione estiva per tutti gli operatori a Roma-Fiumicino, la compagnia ha deciso di intraprendere un processo di revisione dei propri partner, che ha portato all’assegnazione dell’incarico di ‘Ground handler’ a una nuova società con l’obiettivo di migliorare ulteriormente l’esperienza dei passeggeri in aeroporto. 
 Il passaggio al nuovo ground handler è stato completato, ma purtroppo il 2 ottobre, il giorno della transizione, è stato necessario cancellare 12 voli da e per l’aeroporto di Fiumicino e posticiparne altri. easyJet si scusa con tutti i passeggeri coinvolti per gli eventuali disagi subiti. 
Tutti i passeggeri coinvolti sono stati informati tempestivamente ed hanno avuto la possibilità di cambiare il loro volo a titolo gratuito o di ottenere un rimborso completo se hanno deciso di non volare, come previsto dal Regolamento europeo 261/2004. Il vettore aereo ha inoltre fornito ove necessario il pernottamento in hotel e voucher per l’acquisto di cibi e bevande. I passeggeri il cui volo è stato annullato o ritardato di oltre tre ore avranno diritto alla compensazione prevista dal Regolamento EU261". L'aviolinea, conclude la nota "Sta lavorando con Enac per fornire rassicurazioni sui livelli di assistenza che la compagnia ha fornito ai passeggeri, si assume le proprie responsabilità molto seriamente rispetto al Regolamento EU261, ed è stata lodata dalla Caa britannica per la sua gestione dei reclami secondo il Regolamento EU261”.

    RispondiElimina