mercoledì 28 ottobre 2015

Air Malta migliora redditività

[Amare et non esser amadu est tempus ingannadu. Amare e non essere amato è tempo perso. Detto sardo] I risultati di Air Malta per il primo semestre di quest’anno mostrano che la compagnia aerea è sulla buona strada per recuperare la redditività, con una previsione di perdita della compagnia di soli 4 milioni di euro entro marzo 2016. Questo risultato è stato annunciato nel corso della recente Assemblea generale di Air Malta, dove sono stati presentati i bilanci per l’anno che si è chiuso a marzo 2015, che, come previsto, hanno rilevato una perdita di 16,4 milioni di euro. "Questo nonostante la chiusura della rotta da/per la Libia e il calo del numero dei passeggeri provenienti dalla Russia, che ha contribuito ad una perdita di circa 10 milioni di euro, l’aumento della concorrenza nell’estate 2014 e una compagnia aerea con una struttura manageriale ridotta all’osso", ha dichiarato la presidente Maria Micallef. I risultati dell’anno finanziario chiusosi a marzo 2015 sono stati raggiunti anche grazie alla rinegoziazione del contratto di ristorazione, che ha portato ad un risparmio di più di 4 milioni di euro l’anno, e alla vendita di Selmun Palace Hotels Ltd.  I risultati di Air Malta per il primo semestre dell’anno finanziario in corso mostrano che la compagnia aerea è sulla buona strada per recuperare la redditività. “I risultati dei primi sei mesi dell’anno finanziario in corso confermano che la società è migliorata dal punto di vista della redditività di 8,7 milioni di euro rispetto ai primi sei mesi dello scorso anno - ha detto la presidente Maria Micallef durante l’assemblea generale -. Se queste tendenze positive continuano e, se non avvengono battute d’arresto importanti come catastrofi naturali o azioni collettive nei prossimi sei mesi - ha aggiunto - usciremo dal periodo del programma di ristrutturazione con una perdita di circa 4 milioni di euro". Micallef ha sottolineato anche la necessità di trovare un partner strategico. “Non importa quanto ci concentriamo sui costi, non saremo mai in grado di negoziare con lo stesso peso delle compagnie aeree che hanno flotte di centinaia di aerei. Non saremo in grado di negoziare gli stessi costi per il carburante, la manutenzione, i sistemi informatici e tutto il resto. E in un settore guidato prima di tutto dal costo e dal prezzo, questo significa che non saremo mai in grado di competere in modo efficace - ha dichiarato la manager. Pertanto, Air Malta trarrebbe sicuramente vantaggio da una potenziale un’alleanza strategica per poter vincere la sfida data dall’assenza di economie di scala in cui la compagnia aerea si trova in questo momento".

Nessun commento:

Posta un commento