venerdì 18 settembre 2015

LONDRA TEME ATTENTATI

[In bucca serrada mai b’intrat musca. In bocca chiusa non entra mai mosca. Frase sarda] Negli Stati Uniti è paralisi dei voli della American Airlines a causa di problemi al sistema informatico. Lo ha reso noto la Federal Aviation Administration. La compagnia ha comunicato che è  al lavoro per risolvere la situazione che sta creando enormi disagi in molti dei principali scali Usa: come al Dallas Forth Worth, al Chicago O'Hare al Miami Airport, dove tutti i voli in partenza sono stati fermati. Internet rischia di essere una zona franca per i terroristi, che possono servirsene per comunicare e tessere trame al riparo da occhi 'indiscreti'. Così in un'intervista alla Bbc il capo dell'Mi5 britannico, Andrew Parker, invocando "responsabilità etica" da parte delle grandi aziende che dominano il web, a cui di fatto chiede di denunciare possibili sospetti. Le tecnologie più moderne, afferma, consentono infatti di comunicare via web "fuori dal controllo delle autorità".  Guardia alta a Londra contro possibili e temuti attacchi terroristici: i servizi segreti di Sua Maestà e la polizia antiterrorismo sorvegliano oltre 3.000 "estremisti nati in Gran Bretagna", considerati capaci di compiere attentati in patria. Lo rivela il Times, citando fonti della sicurezza. Si tratta di uomini e donne, ma soprattutto in buona parte di teenager, "giunti a posizioni talmente radicali da essere considerati in grado di agire violentemente nel giro di settimane". Oltre la metà dei sorvegliati si trova a Londra, precisa il quotidiano.

Nessun commento:

Posta un commento