sabato 25 aprile 2015

Atene sa che il tempo sta scadendo

[Xe on bravo can el can che furfa par elo.  Detto veneto] Sulla Grecia "bisogna fare di più, c'è il senso d'urgenza, i greci sanno che il tempo sta finendo, ma aprile ancora non è finito": così  il presidente dell'Eurogruppo Jeroen Dijsselbloem.  "I progressi non sono sufficienti, il negoziato deve proseguire, la migliore opzione è concludere il programma, è importante che la Grecia acceleri e cominci ad attuare le riforme": così il vicepresidente della Commissione Valdis Dombrovskis. Sulla Grecia "non ci aspettiamo risultati definitivi a questa riunione": lo ha detto il ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan entrando all'Eurogruppo. Surreale l'Italia parla dei problemi della Grecia, ma chi parlerà mai dei nostri. "Sulla Grecia stiamo continuando ad avere una discussione che sarà fruttuosa". Le discussioni sulla Grecia "non sono avanzate a sufficienza, oggi ascolteremo un rapporto sullo stato delle cose e diremo che il tempo ha un limite": così il ministro delle finanze tedesco Wolfgang Schaeuble. "Il messaggio oggi è che bisogna accelerare, i progressi vanno troppo lenti, c'è un senso di urgenza": lo ha detto il commissario agli affari economici Pierre Moscovici.  "Deve essere fatto di tutto per evitare" il default dei pagamenti della Grecia. Così la cancelliera Angela Merkel, al termine del vertice Ue dove ha incontrato in bilaterale il premier greco Alexis Tsipras, a chi le chiedeva, viste le casse ormai quasi vuote di Atene, del rischio default del paese ellenico. Parte del problema nel negoziato con Atene è rappresentato dall'interlocutore dell'Eurogruppo, cioè il ministro Yanis Varoufakis, che perde sempre di più la fiducia dei colleghi. Cresce la frustrazione dei ministri nei confronti del responsabile greco delle finanze che continua a "non fare interventi ma vere e proprie lezioni". Dopo tutto è un professore universitario, l'unica cosa che sa fare bene dare lezioni a studenti che in Europa sono sempre più distratti. Tale è la sfiducia, che l'Eurogruppo ha comunicato l'esito della riunione direttamente al premier Tsipras, 'bypassando' Varoufakis, "per assicurarsi che il messaggio arrivi corretto". Un perditempo, un giocatore d'azzardo, un dilettante sarebbe stato definito il ministro delle Finanze greco Yanis Varoufakis da alcuni suoi colleghi all'Eurogruppo di Riga, per il modo con cui sta portando avanti le trattative con i creditori internazionali.  "Il tempo sta finendo, la rapidità è essenziale": è l'ultimatum alla Grecia del presidente della Bce Mario Draghi al termine dell'Eurogruppo, spiegando di condividere quanto affermato dal presidente dell'Eurogruppo Dijsselbloem (Atene sa che il tempo sta scadendo).

1 commento:

  1. Bersagliato dalle critiche all'Eurogruppo di venerdì il ministro delle finanze greco Yanis Varoufakis sceglie twitter per rispondere. L'economista greco-australiano che insegna all'università del Texas cita il presidente Usa Franklin Delano Roosvelt e il suo discorso del 1936 alla vigilia delle elezioni dove venne rieletto per il secondo mandato: “Sono unanimi nel loro odio contro di me e io dò il benvenuto al loro odio”. “Una citazione, aggiunge il ministro, vicina al mio animo (e alla realtà) questi giorni”.

    RispondiElimina