giovedì 30 ottobre 2014

Alitalia-Etihad, l'Ue rinvia la decisione al 17/11

[Vi sono persone che senza i loro difetti mai avrebbero fatto conoscere le loro buone qualità. Death] La Commissione europea ha rinviato la decisione sull'operazione di fusione tra Alitalia ed Etihad al prossimo 17 novembre, anziché il giorno 3 come inizialmente previsto. Lo comunica l'Esecutivo Ue in una nota, ripresa dall'agenzia Agi, nella quale non sono precisati gli impegni delle due aziende per evitare la bocciatura sotto il profilo della concorrenza. Rimane l'incertezza dal punto di vista del controllo: l'Ue ha stabilito che deve restare nelle mani di un gruppo dell'Unione, sia dal punto di vista azionario che fattuale. Air France-Klm sostiene l'alleanza tra Alitalia e Etihad, ma non nasconde che non sarà poi facile conciliare le sinergie dell'accordo industriale che la lega ad Alitalia e quindi le tre compagnie dovranno trovarsi al tavolo della trattative per discuterne. "L'interesse per Air France-Klm è che la transazione tra Alitalia e Etihad si faccia e che si possa poi trovare un accordo intelligente per conservare l'essenziale delle nostre sinergie con Alitalia o anche trovarne altre se è possibile", ha detto il cfo di Air France-Klm Pierre Francois Riolacci nel corso di una conference call. "Bisogna essere chiari: non è così facile da parte di Alitalia mantenere le sinergie con Air France-Klm e generare sinergie anche con Etihad. Non è facile riconciliare le sinergie con i due gruppi. Sicuramente ci saranno discussioni che sono complicate», ha aggiunto il cfo. Da Parigi giunge la puntualizzazione che dopo l'entrata di Etihad la quota in Alitalia, ora al 7,08%, scenderà tra 0 e l'1% e "non c'è alcuna ambizione di seguire l'avventura" di Alitalia, che resta però un partner industriale importantissimo. "Abbiamo perso molti soldi in Alitalia, ma ne abbiamo guadagnato e ne guadagniamo molto con Alitalia come partner", ha detto Riolacci.


Nessun commento:

Posta un commento