giovedì 28 agosto 2014

LA CRISI ARRIVA IN GHP?

[Servi a Diu e gabba a tutti. Frase siciliana] Il cda della Gesap che si è svolto ieri doveva affrontare lo studio presentato dalle organizzazioni sindacali per riorganizzare la security all’interno dello scalo di Punta Raisi. La Gesap si è impegnata di approfondire questo argomento, dando mandato a tecnici interni, ipotizzando che esistono alcuni settori che possono essere scorporati dalla Ksm. Il timore del gestore è che se la security ritornasse alla Gesap, Basile potrebbe dire vi prendete i miei uomini oppure li licenzio tutti. Si doveva anche parlare delle clausole di garanzia per i livelli occupazionali qualora GhP, controllata al 100% dalla Gesap,  venisse venduta all’80% alla Marconi di Bologna. Ma, mentre si stava per affrontare l’argomento, tanto caro ai sindacati, le agenzie battono la notizia che AirOne sarà ridimensionata e Palermo, Catania, Linate, Malpensa … avranno un calo considerevole di voli. Pronta la contromossa della Gesap che la settimana prossima andrà a Dublino per incontrare i vertici di Ryanair ... Palermo avrà dieci voli in meno da ottobre e non avrà più i 4 pernottamenti. Già si parla in GhP, pretestuosamente, di 50 esuberi. Prima che AirOne aprisse base a Palermo e conseguentemente  più voli il personale indeterminato  Gh quello era. Perché oggi esiste l’esubero e ieri no? 

Nessun commento:

Posta un commento