martedì 15 luglio 2014

Nasce la Banca dei Brics

[Dipingersi e tatuarsi il corpo è un ritorno all’animalità. Wolfgang Goethe] I leader delle cinque principali economie emergenti, i cosiddetti Brics (Brasile, Russia, India, Cina e Sudafrica) si riuniscono in Brasile per mettere a punto un nuovo assetto finanziario post-crisi, più in sintonia con il mondo multipolare, che ha come cardine la creazione di una banca da 100 miliardi di dollari da contrapporre alle istituzioni internazionali, come Banca mondiale e Fmi, controllate dall'Occidente. Il progetto era in cantiere da tempo, ma spetterà alla presidente brasiliana Dilma Rousseff annunciare simbolicamente al VI vertice dei Brics, che si è aperto a Fortaleza, nel nordest brasiliano, la nascita della “Nuova Banca di Sviluppo”, che ha lo scopo di finanziare grandi progetti infrastrutturali congiunti ma servirà anche come riserva per fronteggiare crisi finanziarie e la fuga degli investimenti stranieri.

Nessun commento:

Posta un commento