lunedì 27 maggio 2013

Apt pugliesi penalizzati dai vettori


[Ruby raccontò di essere metà egiziana e metà brasiliana. E che fu assemblata in Polonia. www.spinoza.it]Commentando i dati di traffico del 2012 Domenico Di Paola, amministratore unico di Aeroporti di Puglia, “un primo aspetto che emerge è la stretta correlazione tra una sistematica riduzione dell’offerta – passaggio che ha interessato indistintamente tutti i vettori che attualmente operano sugli scali pugliesi – e la flessione del traffico passeggeri. Ciò, ad esempio, trova una sua concreta verifica nel drastico ridimensionamento della capacità di Rynanair sulla destinazione Spagna decisa dal vettore a causa dell’aumento delle tasse aeroportuali adottato dal Governo iberico. Una situazione analoga a quella registrata sul fronte dei collegamenti nazionali: la ridotta offerta di collegamenti low cost – Ryanair su Roma Ciampino e Verona – e di voli operati da Alitalia/Air One su Bologna, Torino e Venezia ha fortemente inciso sul dato finale registrato a Bari e Brindisi. A tal proposito appare del tutto evidente come l’offerta del vettore su Roma e Milano risulti ormai poco funzionale, se non addirittura inadeguata, rispetto alla funzione di hub dei due scali. Un ulteriore importante fattore di valutazione delle cause che hanno condizionato la crescita del traffico passeggeri sugli aeroporti pugliesi - spiega il manager, sta nella decisione di Meridiana/Air Italy di azzerare i propri collegamenti su Milano e Verona: “Una decisione che il vettore ha motivato con la presenza sulle stesse direttrici di altri competitor low cost, ma che i buoni risultati registrati su entrambe le destinazioni sino al momento della soppressione dei collegamenti non sembrano suffragare”. Nel 2012 il traffico passeggeri sugli aeroporti di Bari e Brindisi fa registrare un incremento rispetto al dato del 2011: il totale complessivo dei due aeroporti, infatti, è stato di 5.860.500 passeggeri, l’1,65% in più rispetto ai 5.764.842 passeggeri dell’anno precedente. In particolare nel 2012 il Karol Wojtyla di Bari ha registrato, tra arrivi e partenze, 3.765.181 passeggeri (905.941 di linea internazionale e 2.730.844 di linea nazionale), con un incremento dell’1,4% rispetto ai 3.712.865 passeggeri del 2011. Leggermente più alta (+2,1%) la crescita del traffico sull’aeroporto del Salento di Brindisi, passato dai 2.051.977 passeggeri del 2011 ai 2.095.319 dell’anno scorso: di questi 1.756.477 sono stati i passeggeri di linea nazionale (+2,5%) e 318.622 quelli di linea internazionale, +2,9% rispetto ai 309.590 del 2011. 

1 commento:

  1. Il gup di Bari ha rinviato a giudizio per abuso d'ufficio quattro persone, tra cui l'allora amministratore unico di Aeroporti di Puglia Domenico Di Paola, per aver "intenzionalmente procurato un ingiusto vantaggio patrimoniale" alla compagnia aerea Darwin Airline, affidandole, senza appalto, contributi pubblici per circa 12 milioni per l'avviamento e la gestione di tre nuove rotte dall'aeroporto 'Gino Lisa' di Foggia. Saranno processati anche Marco Franchini e Patrizio Summa, direttore generale e direttore amministrativo di AdP, Antonio Enrico Ponzo, dirigente del settore programmazione della Regione Puglia. Prosciolto da ogni accusa l'imprenditore Fabio Parini, AD di Darwin Airline. Il gup ha inoltre dichiarato il non luogo a procedere per prescrizione nei confronti di Di Paola, Summa e Ponzo con riferimento alla vicenda gemella relativa a contributi per 13,8 milioni concessi alla compagnia Myair.com.

    RispondiElimina