martedì 24 aprile 2012

IL 26/4 cda Gesap


[Carta veni e iucaturi si vanta. Carta fortunata e giocatore che si vanta.  Frase siciliana] Anche Athos (Zummo), dopo Porthos (Mangano) avrebbe cambiato i  giudizi molto critici su Richelieu, oggi sarebbe molto più benevolo. Il 26/4 il cda della Gesap dovrà convocare una assemblea dei soci per poi discutere le modifiche statutarie. I pellegrinaggi di Richelieu a Roma avrebbero dato i risultati sperati. Malgrado i tre moschettieri non sarebbero più uno per tutti e tutti per uno i più stretti collaboratori di Richelieu non riconoscerebbero più il loro adorato capo. Ultimamente si arrabbia per nulla, ancora più diffidente di prima non perde occasione per rimproverare, riprendere i devoti collaboratori.   Gli uomini che animano la sua corte darebbero la colpa al presidente della provincia di Palermo che avrebbe minacciato un esposto in procura se il cda non avesse  convocato l’assemblea dei soci. Lasciamo, eventualmente, che la giustizia faccia il proprio corso  … e ritorniamo con i piedi per terra. La provincia di Palermo è titolare di 171.745 azioni ordinarie,, pari a nominali euro 8.807.629,25.  Giovanni Avanti, presidente della provincia di Palermo, nonché azionista di maggioranza del gestore di Punta Raisi, pretende la modifica dell’art. 8, 12 e 23 dello statuto della Gesap.

Nessun commento:

Posta un commento