mercoledì 21 dicembre 2011

Monti poco tecnico

[Nessun sogno è mai stato così insensato come la sua spiegazione. Elias Canetti]
Il governo ha deciso di porre la fiducia in Senato sulla manovra, dopo averla già incassata alla Camera. Ad annunciarla nell'aula di Palazzo Madama è stato il ministro dei Rapporti con il Parlamento, Piero Giarda. Ed è riesplosa la protesta dei leghisti non appena Giarda ha preso la parola per annunciare la fiducia. Dai banchi del Carroccio alcuni senatori hanno cominciato a fischiare con dei fischietti. Non daremo giudizi sulla finanziari fatta da Mario Monti. Sarebbe troppo facile criticarla. Certo avremmo gradito una robusta patrimoniale, la riduzione e perché no l’abolizione del finanziamento elargito agli organi di stampa, la messa al bando delle province, il congelamento delle buone uscite che dovrebbero percepire manager pubblici .., tutto questo non c’è stato proprio perché non è tecnico, ma molto politico, il governo Monti. Ancora un anno di tempo (2012) per le impronte digitali sulle Carte d'Identità. Lo prevede la bozza del Milleproroghe. Attualmente è previsto che le carte di identità rilasciate a partire dal primo gennaio 2012 devono essere munite della fotografia e delle impronte digitali della persona a cui si riferiscono. Ma l'individuazione di adeguati requisiti di sicurezza per evitare la falsificazione rende necessario prorogare il termine al 31 dicembre 2012. Prorogata per il 2012 la sperimentazione della carta acquisti. Lo prevede la bozza del milleproroghe. La misura, si legge nella relazione tecnica, non comporta nuovi o maggiori oneri a carico della finanza pubblica poiché lo stanziamento pari a 50 milioni di euro era già stato previsto dalla disposizione che si intende prorogare .

Nessun commento:

Posta un commento