venerdì 18 novembre 2011

Livingston passa alla Rt srl di Riccardo Toto

[Ho imparato tutto da solo. Passavo la notte davanti al simulatore di volo: decollavo, atterravo, sfidavo le correnti. Non ho mai sbagliato un test. T. Harry Salme, svedese, già pilota di Air One e di altre compagnie, condannato per avere volato senza licenza. Scoperto dopo 10.000 ore di volo] È arrivato sul filo di lana l'ok alla cessione di Livingston alla Rt srl di Riccardo Toto. Poco prima delle dimissioni di Silvio Berlusconi e dunque dell'avvio delle trattative per il governo tecnico, il ministero dello Sviluppo economico ha autorizzato il commissario straordinario Livingston Daniele Discepolo a cedere l'intera azienda. Lo stesso commissario Discepolo ha informato i dipendenti della compagnia con una lettera in cui spiega che venerdì pomeriggio "alle 17.50 è arrivata dal ministero dello Sviluppo Economico l'autorizzazione a cedere l'intera azienda alla R.T. Srl, come da istanza da me presentata, e con il parere favorevole del Comitato di Sorveglianza. Darò immediato avvio alle attività per la formalizzazione della cessione. Spero che questo atto possa finalmente dare ad ognuno di voi la serenità per guardare al futuro con ritrovato ottimismo", conclude la nota. Secondo le prime indiscrezioni, la compagnia dovrebbe tornare a volare nel 2012 con una flotta di 11 aerei, operando soprattutto nel settore charter grazie a un investimento di 27,5 milioni di euro mentre per riottenere il certificato di operatore aereo c'è tempo sino al 31 dicembre. Intanto Air Italy è pronta a fare ricorso per essere stata esclusa dalla gara. Speriamo che la nuova compagnia aerea di Toto assuma piloti con licenza regolare. Che venga fatta una seria e approfondita manutenzione dei propri velivoli e non come accadeva in Air Ore che, nel libro di Nadia Francolacci “Paura di volare” (pubblicato da Chiarelettere) risulta essere stata la compagnia aerea meno sicura in Italia.

Nessun commento:

Posta un commento