domenica 12 dicembre 2010

Fotovoltaico a Pantelleria

[NON BASTA UNA CORDA A FARE UN'IMPICCATO. Da Il Buono, il Brutto e il Cattivo]Sono stati impegnati 19 milioni di euro per l'ampliamento dell'aeroporto di Pantelleria che passerà così da 1.500 a 8 mila metri quadri. Gli interventi si concluderanno nel 2011 interesseranno l'aerostazione, il piazzale di sosta degli aeromobili, le piste, il deposito carburanti. Tutto per rendere l'aeroporto dell'isola più moderno e attento alle esigenze di turisti e residenti. Parte il programma di installazione di un impianto pilota fotovoltaico di co-generazione energetica presso l'Aeroporto di Pantelleria. A dare il via è stata la lettera di intenti firmata dal direttore generale dell'Enac, Alessio Quaranta. L'implementazione di queste nuove tecnologie rientra, spiega l'Enac in una nota, nell'ambito degli impegni assunti dall'ente nel luglio del 2009 con l'adesione al 'Patto per l'Ambiente', a cura del Ministero dell'Ambiente e della Presidenza del Consiglio dei Ministri, basato sul coinvolgimento del sistema dell'aviazione civile affinché contribuisca al raggiungimento degli obiettivi previsti nel Protocollo di Kyoto, con interventi e investimenti su fonti rinnovabili e risparmio energetico. Dallo scorso anno, pertanto, l'Enac ha attivato una serie di iniziative indirizzate a tutte le componenti del settore che hanno implicazioni con la sostenibilità ambientale. Tra queste iniziative, vi e' l'elaborazione di linee guida finalizzate alla progettazione e gestione degli aeroporti con criteri di sostenibilità ambientale. Su tale base verrà a breve approvata nel cda dell'ente, l'adozione di una 'policy' contenente indirizzi e criteri precisi e cogenti per gli interventi che i gestori aeroportuali e gli altri operatori del settore dovranno porre in essere per il raggiungimento dei risultati. Gli interventi riguarderanno vari aspetti di eco sostenibilità, sia per tutte le attività che producono CO2, sia attraverso direttive specifiche sul risparmio energetico e sulla produzione di energia da fonti rinnovabili. Da tempo l'Enac sta operando in tal senso negli aeroporti a gestione diretta e, in particolar modo, a Roma Urbe, Pantelleria e Lampedusa. L'Enac, infatti, nell'ambito degli interventi realizzati per il rimodernamento di questi aeroporti, ha previsto l'installazione, in alcuni di essi, di impianti, compatibili con le funzioni aeroportuali, di co-generazione e autoproduzione di energia elettrica e termica tramite pannelli fotovoltaici, di avanzata concezione ed elevato rendimento.

Nessun commento:

Posta un commento