sabato 18 dicembre 2010

Debito pubblico al 57,7% in Spagna


AVETE VISTO LA PUBBLICITA’ DELL’AMERICAN EXPRESS? “SALVE, SONO VALENTINO E SONO FELICE CON LA MIA CARTA DI CREDITO”. GRAZIE AL CAZZO, ANCHE NOI SAREMMO FELICI CON LA TUA CARTA DI CREDITO! Alessandro Di Carlo]
La Spagna ha collocato sul mercato titoli di stato a tre anni per 2,5 mld di euro. La domanda ha superato di 2,27 volte l'offerta, ma Madrid ha dovuto offrire rendimenti più elevati: il tasso medio è salito al 3,717% rispetto al 2,527% offerto nell'asta del 7 ottobre scorso. L'asta spagnola è stata accolta positivamente dai mercati. Lo spread tra i titoli spagnoli a dieci anni e il bund tedesco è sceso ulteriormente a 241,5 punti e in scia scende anche quello dei Btp, che cala a 165,5 punti. Il governo spagnolo del premier socialista Jose' Luis Zapatero (nella foto) approverà la riforma delle pensioni il 28 gennaio prossimo, ha annunciato in questi giorni dopo una riunione del consiglio dei ministri il vicepremier Alfredo Rubalcaba. Stando alle indicazioni delle ultime settimane, la riforma dovrebbe, fra l'altro, prevedere un aumento dell'età del pensionamento da 65 a 67 anni. La produzione industriale della Spagna ha segnato a ottobre un ribasso dell'1,9%, rispetto a ottobre 2009. È la contrazione più forte da otto mesi a questa parte. Lo ha comunicato l'ufficio Nazionale di Statistica ricordando che a settembre la produzione industriale spagnola aveva registrato un calo dell'1,6%. Rolls-Royce ha visto andare in fumo nel 2007 il contratto di fornitura dei motori per elicotteri all'esercito spagnolo a causa del personale intervento di Zapatero, descritto come 'un opportunista'. Lo rivela un cablo segreto dall'ambasciata Usa a Madrid diffuso da Wikileaks e disponibile sul sito del Guardian. Il contratto, stimato in oltre 200 milioni di sterline, è poi infatti andato a General Electric. I dettagli dell'operazione gettano un'ombra sul cosiddetto 'rapporto speciale Gb-Usa. Il debito pubblico spagnolo ha toccato nel 3/o trimestre 2010 il tasso record dal 2000 del 57,7% del Pil, attestandosi a 611,19 mld di euro. In particolare e' stato registrato un forte aumento della parte di responsabilità delle Comunità autonome, secondo i dati diffusi dalla Banca di Spagna. L'aumento del debito pubblico è stato dell'1,9% rispetto al trimestre precedente, del 16,3% in un anno. Madrid ha previsto che il debito arrivi al 62,8% alla fine dell'anno, sotto la media Ue (74,7%).

Nessun commento:

Posta un commento