sabato 5 giugno 2010

Alitalia: piloti, inconsistenza piano


[QUI GIACE MIA MOGLIE: COME STA BENE QUI, PER IL RIPOSO SUO E PER IL MIO. J. Du Lorenz]

La necessità di ulteriori risorse per Alitalia, di cui ha parlato il presidente Colaninno, dimostra 'l'inconsistenza del piano industriale'. Lo dice l'associazione italiana piloti, secondo cui le parole di Colaninno confermano che 'l'affare' prevedeva la cacciata di migliaia di lavoratori. 'Riteniamo che questi capitani' a cui il Governo ha regalato l'Alitalia non possano continuare a chiedere. Così Adusbef e Federconsumatori. Per l'Ugl, in estate si vedrà lo stato di salute di Alitalia. Il presidente di Alitalia riferendosi agli effetti dell'eruzione del vulcano islandese, parla di qualche decina di milioni in meno di ricavi. Bisogna però considerare -dice Roberto Colaninno- che l'aeroporto di Roma è rimasto aperto e noi non abbiamo avuto l'incidenza negativa che hanno invece accusato compagnie come Air France e Lufthansa.Sul tema dei rimborsi ai passeggeri 'noi abbiamo avuto un ritorno molto buono da parte dei clienti, che hanno riconosciuto gli sforzi fatti dalla compagnia'.

Nessun commento:

Posta un commento